CALCIO

ASD San Marco, amichevole amara in casa contro il Nardò. Presente anche la Curva “Skikki”

Prima uscita stagionale per l’ASD San Marco che tra le mura casalinghe del “Tonino Parisi” ha ospitato per un’amichevole il Nardò, squadra militante nel campionato di serie D. 

La partita è rientrata tra le iniziative di “Cchiu fa notte e cchiu fa forte”, la notte bianca che da circa dieci anni illumina la città di San Marco in Lamis. Il match è stato seguito da numerosi tifosi che, nonostante la pioggia, sono giunti al campo sportivo della città garganica. Sugli spalti era presente anche le neonata curva “Skikki”, il tifo organizzato in onore di Adriano Daddato, ragazzo scomparso nel mese di gennaio e grande sostenitore della squadra. 

Mister Iannacone, tra le numerose conferme dello scorso campionato, ha dato spazio a diversi giovani arrivati durante il mercato estivo. Tra questi spiccano il classe 2006 Michele Iannacone, Andrea Grifa classe 2005 e Costanzo Cavorsi classe 2004 ed ex difensore del Real San Giovanni

Il match in breve

Il Nardò dopo pochi minuti dal calcio d’inizio passa in vantaggio con la rete del centrocampista Eneo Gjonaj che, dalla distanza, sorprende il portiere avversario con un tiro terminato sotto la traversa. 

Poco dopo il vantaggio due conclusioni hanno impegnato il portiere Silvestri. Nella ripresa le poche occasioni costruite da Bevilacqua non riescono a motivare la formazione di casa. Così, i salentini chiudono la partita siglando tre gol.

L’amichevole termina sul risultato di 4-0 lasciando un po’ di amaro in bocca per i tifosi granata e segnali positivi per i tori allenati da Nicola Ragno. 

Progetto Curva Skikki: “Obiettivo? Portare i giovani allo stadio”.

“È nata una splendida realtà”. Sono queste le parole di Sergio Daddato, ideatore del progetto curva Skikki e capo ultras del tifo celeste granata. Sulle magliette dei tanti ragazzi presenti allo stadio c’è il volto di Adriano. 

“Mio fratello ha lasciato un segno ai giovani. Questo progetto è nato in suo ricordo. Arriveranno altri ragazzi, c’è tanta gente dei paesi limitrofi che mi ha contatto. Nelle prossime partite ci sarà un bel gruppo”. I ragazzi intonano i classici cori da stadio con l’omaggio sempre diretto al giovane tifoso garganico.

“Il mio obiettivo sarà quello di portare i giovani allo stadio. Una squadra che gioca nel campionato di Eccellenza ha bisogno del tifo e del suo pubblico. Il progetto Curva Skikki nasce anche per questo motivo”. Sempre ai nostri microfoni, il capo ultras ha annunciato un primo evento che il tifo celeste granata sta organizzando: “Il prossimo 30 agosto presenteremo la curva e poi seguiranno altre manifestazioni nel corso della stagione”.  

Studente di giornalismo, relazioni pubbliche e digital media presso l'Università LUMSA di Roma. Cresciuto a latte, biscotti e gol e appassionato di scrittura e musica. A 16 anni ho iniziato a scrivere per il quotidiano online Solofoggia e mi sono occupato delle notizie riguardanti il Foggia Calcio e le squadre locali. Ho collaborato con MondoPrimavera, testata giornalistica sul calcio giovanile e con il portale SanGiovanniRotondoFree, dove ho avuto il piacere di poter intervistare diversi personaggi del mondo dello spettacolo. Ho realizzato diversi approfondimenti per JuPassion, community social dedicata alla Juventus. Il 22 dicembre 2021 ho fondato il blog "La Rivista Solidale". Da settembre di quest'anno sono tornato nella redazione di Solofoggia. Da circa un anno sono responsabile dell'ufficio stampa della comunità Laudato Sì di San Giovanni Rotondo.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *