ULTIM'ORA

È salito al cielo Padre Nicola De Michele

Volto e presenza storica del Santuario di S. Matteo.

Padre Nicola De Michele, molisano di nascita, era nato a Montelongo in provincia di Campobasso, ma sammarchese di adozione è salito al cielo dopo che alcuni giorni fa era stato colpito da un ictus celebrale. I funerali di Padre Nicola si terranno nel Santuario “Beato Giacomo” in Bitetto, giorno 30 dicembre alle ore 9.30. E’ morto nei giorni in cui il nostro pensiero va alla Terra Santa, dove è nato Gesù. Luoghi a lui molto cari. Tanto da farsi promotore instancabile di pellegrinaggi e di sostegno ai luoghi santi. Il santuario di S. Matteo deve molto alla sua cura pastorale e della conservazione strutturale del convento. Più volte guardiano, Padre Nicola era il volto noto dell’accoglienza dei pellegrini. Tanti si rivolgevano a lui per le confessioni e per la direzione spirituale. Il suo legame con la città di S. Marco in Lamis è stato solido. Nutriva passione per la fede di quel popolo che attraverso la pietà popolare si rivolgeva a Dio. Non ha fatto mancare il suo zelo sacerdotale alla Cumpagnia di S. Michele. Fino a pochi anni fa, ha partecipato a piedi al pellegrinaggio di maggio e celebrava per loro la S. Messa delle ore 5.00 che dava avvio al cammino verso la grotta di S. Michele.

Sono nato A S. Marco in Lamis e qui si vivo con passione e amore per la mia città. Ho una famiglia formata da mia moglie Michela e i miei due figli Michele Pio e Piergiorgio. Sono un educatore dei giovanissimi di Azione Cattolica e dal 2011 sono giornalista pubblicista. Sono animatore della cultura e della comunicazione promossa dalla Pontificia Università Lateranense e dalla Conferenza Episcopale Italiana. Sono stato collaboratore del giornale diocesano di Foggia- Bovino, Voce di Popolo e addetto stampa diocesano per l'Azione Cattolica. Attualmente curo la pagina facebook della Comunità Pastorale SS. Annunziata- S. Antonio Abate- S. Maria delle Grazie in S. Marco in Lamis. Collaboro con i siti cittadini e provinciali. Negli anni passati sono stato responsabile del Gruppo di Laboratorio di Formazione Sociale, promuovendo diversi incontri sulla dottrina sociale della Chiesa. Sono anche Presidente del Comitato Festa patronale S. Marco evangelista e in questa veste, con tutto il comitato, abbiamo promosso il restauro dell'effige del Santo e l'istituzione del Premio "Segno di Speranza".

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.