ULTIM'ORA

Il ragazzo con i pantaloncini

Cordoglio per la prematura scomparsa di David Sassoli

Il Presidente del Parlamento europeo si è spento questa mattina dopo una malattia dovuta a una complicanza al suo sistema immunitario. Già ieri pomeriggio, dopo il comunicato del suo portavoce, si erano fatte sempre più insistenti le domande sullo stato di salute del politico e giornalista italiano. Di David Sassoli in queste ore si sta scrivendo molto, soprattutto per la sua serietà, competenza e professionalità. Fiorentino di nascita, ma romano di adozione, Sassoli ha cercato nella sua vita di rispondere nel miglior dei modi quello che aveva ricevuto nella sua formazione cristiana e scout. Non ha mai lasciato “i pantaloncini corti” della divisa scout anche quando le occasioni imponevano giacca e cravatta. È stato un giornalista professionista e ha consumato le suole delle sue scarpe per raccontare quello che vedeva. Lo faceva con imparzialità lasciando al lettore e poi al telespettatore l’analisi critica. Sposato con due figli, Sassoli ha risposto alla chiamata di impegno nella politica con la P maiuscola. La sua fonte di ispirazione è stato il Sindaco Santo di Firenze Giorgio La Pira. Si è impegnato nelle istituzioni e nel partito per cercare la massima coesione per il bene di tutti. La sua vita politica è stata coronata con l’elezione al seggio più alto del Parlamento europeo. Da quella postazione ha sollecitato i paesi membri a farsi carico delle aspettative dei popoli, delle nazioni, nell’impegno e nella salvaguardia della democrazia e del creato. Prima di Natale era riuscito a convocare in presenza il Parlamento in seduta comune dopo le chiusure dovute al Covid19. Per giovedì era prevista la nuova elezione del Presidente, dove lui aveva fatto sapere di non potersi più candidare. Si è presentato a Dio Padre sapendo di aver compiuto il suo dovere, come nell’impegno preso nella sua promessa scout.

                                                                  Antonio Daniele

Sono nato A S. Marco in Lamis e qui si vivo con passione e amore per la mia città. Ho una famiglia formata da mia moglie Michela e i miei due figli Michele Pio e Piergiorgio. Sono un educatore dei giovanissimi di Azione Cattolica e dal 2011 sono giornalista pubblicista. Sono animatore della cultura e della comunicazione promossa dalla Pontificia Università Lateranense e dalla Conferenza Episcopale Italiana. Sono stato collaboratore del giornale diocesano di Foggia- Bovino, Voce di Popolo e addetto stampa diocesano per l'Azione Cattolica. Attualmente curo la pagina facebook della Comunità Pastorale SS. Annunziata- S. Antonio Abate- S. Maria delle Grazie in S. Marco in Lamis. Collaboro con i siti cittadini e provinciali. Negli anni passati sono stato responsabile del Gruppo di Laboratorio di Formazione Sociale, promuovendo diversi incontri sulla dottrina sociale della Chiesa. Sono anche Presidente del Comitato Festa patronale S. Marco evangelista e in questa veste, con tutto il comitato, abbiamo promosso il restauro dell'effige del Santo e l'istituzione del Premio "Segno di Speranza".

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.