RELIGIONE

Dio dove sei?

Di fronte alle immagini che in questi giorni stanno arrivando dall’Ucraina rimaniamo tutti un po’ senza parole. Perché tutto questo? Dov’è Dio? È la domanda che da sempre l’uomo si è posto. Noi creature cerchiamo il creatore. Cerchiamo Colui che ci ha dato la vita. Colui che è bene infinito. Allora perché tutto questo? Siamo “tentati” di chiedere l’intervento di Dio come fosse il toccasana a tutti i nostri problemi. È la tentazione di sempre. Ci rivolgiamo a Dio non nella fiducia smisurata della sua misericordia, ma nella pretesa di qualcosa di miracoloso che non passi attraverso il nostro cambiamento interiore. La tentazione subdola di cercare Dio solo quando serve. La tentazione che non dobbiamo noi sporcarci le mani, ma tocca agli altri. Alla Chiesa, allo Stato, alle Istituzioni.

La tentazione di affiancare a Dio, il creatore, tanti nostri dio, quante sono le nostre esigenze. La gente ha fame, ma Dio dov’è? La gente soffre, Dio dov’è? La gente è sola, Dio dov’è? Di fronte alle domande dell’uomo, pur legittime, c’è la domanda, uomo dove sei? Dov’è tuo fratello? Attraversa il deserto della tua esistenza, ma cerca Dio non nei fatti, ma nella sua Parola. Cerca Dio nelle sfumature dei tanti volti a te vicino. Cerca Dio e troverai senso ai tanti perché. Cerca Dio nell’ora della prova, perché sentirai più forte il battito del Suo cuore. Cerca Dio ogni giorno, il nostro deserto si trasformerà nel giardino rigoglioso delle sue opere.

Sono nato A S. Marco in Lamis e qui si vivo con passione e amore per la mia città. Ho una famiglia formata da mia moglie Michela e i miei due figli Michele Pio e Piergiorgio. Sono un educatore dei giovanissimi di Azione Cattolica e dal 2011 sono giornalista pubblicista. Sono animatore della cultura e della comunicazione promossa dalla Pontificia Università Lateranense e dalla Conferenza Episcopale Italiana. Sono stato collaboratore del giornale diocesano di Foggia- Bovino, Voce di Popolo e addetto stampa diocesano per l'Azione Cattolica. Attualmente curo la pagina facebook della Comunità Pastorale SS. Annunziata- S. Antonio Abate- S. Maria delle Grazie in S. Marco in Lamis. Collaboro con i siti cittadini e provinciali. Negli anni passati sono stato responsabile del Gruppo di Laboratorio di Formazione Sociale, promuovendo diversi incontri sulla dottrina sociale della Chiesa. Sono anche Presidente del Comitato Festa patronale S. Marco evangelista e in questa veste, con tutto il comitato, abbiamo promosso il restauro dell'effige del Santo e l'istituzione del Premio "Segno di Speranza".

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.