CALCIO

Serie A – Calciomercato Juventus: i primi colpi per la nuova stagione

La Juventus targata CherubuniArrivabene è probabilmente una delle squadre che ha lavorato meglio in questo avvio di calciomercato. Due acquisti top entrambi a parametro con pochissime commissioni a carico.  Stiamo parlando ovviamente del tanto atteso ritorno – a sei anni di distanza – di Paul Pogba e dell’arrivo per un anno di Ángel Di María, esterno d’attacco che ha chiuso da poco la sua esperienza con la maglia del Psg. Per quanto riguarda Pogba è stata “una questione di cuore” a detta del calciatore francese (campione del mondo nel 2018) che ha da subito fatto intendere la sua volontà di tornare a vestire il bianconero dopo la parentesi di Manchester (sponda United ndr). Discorso diverso per Di María, l’asso argentino sceglie la Juve nell’anno del mondiale in Qatar per blindare il posto in nazionale (?) e magari per puntare anche alla Champions che vinse con il Real con la 22 sulle spalle, numero che non a caso ha scelto per il nuovo corso a Torino. In entrata anche Andrea Cambiaso, terzino classe 2000 che la Juve preleverà nelle prossime ore dal Genoa; per lui si prospetta la possibilità di un prestito: forte l’interesse della Salernitana. Rientra nel discorso nuovi acquisti anche Federico Gatti, miglior difensore della scorsa Serie B, che Madama ha prelevato dal Frosinone a gennaio, mese in cui sbarcarono a Torino sia Vlahovic che Zakaria. Il centrale, dopo sei mesi di prestito nel club gialloblù, è pronto per cominciare il proprio percorso in bianconero con la consacrazione del suo nuovo compagno di difesa e nazionale (Bonucci ndr) e dell’ex capitano juventino Chiellini, che come tutti sappiamo ha salutato a giugno il calcio che conta e si è trasferito in MLS al Los Angeles FC. Chissà che Gatti non scelga di indossare proprio la numero tre che fu di Giorgione, dato che ha già chiarito che non prenderà la 44 come i famosi gatti della canzone dello Zecchino d’Oro…

Discorso partenze ancora in corso d’opera con De Ligt che probabilmente lascerà la Signora per accasarsi al Bayern o al Chelsea. C’è ancora distanza tra domanda e offerta, ma sembra chiaro ormai che il futuro dell’olandese non sarà sotto la Mole. Anche Demiral, che ha militato l’ultima annata in prestito all’Atalanta, ha salutato definitivamente la Juve; il turco è stato infatti riscattato dai nerazzurri per circa 20 mln. Oltre al già citato Chiellini, ufficiale il tanto chiacchierato addio – a zero – di Paulo Dybala, il cui futuro è ancora da scrivere con Inter, Roma e Napoli alla finestra. Salutano anche Bernardeschi e Morata. Il primo va via a zero e probabilmente raggiungerà Criscito e Insigne al Toronto; per il secondo ritorno all’Atletico Madrid in Liga dopo il mancato riscatto del prestito da parte della Juventus. Cherubini è ancora a lavoro per provare a riprendere lo spagnolo magari con una formula “più creativa”, anche se la trattativa ad oggi pare molto difficile. Si valuta infatti il profilo dell’austriaco Arnautovic per il ruolo di vice Vlahovic!

Infine, per dovere di cronaca, è doveroso menzionare anche le cosiddette operazioni secondarie che vedono Frabotta approdare al Lecce con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto, il giovane Chibozo firmare per l’Amiens in Francia e De Winter rinnovare per poi passare all’Empoli per un anno a titolo temporaneo. Nella cassa della Juve sono entrati anche gli 8,2 mln (più eventuali bonus), scaturiti dalla partenza di Rolando Mandragora che sposa la causa viola, firmando per la Fiorentina. Zanimacchia, prodotto dell’under 23 bianconera ed artefice della promozione della Cremonese in A durante la scorsa stagione, sceglie di rimanere in grigiorosso definitivamente. Hans Nicolussi Caviglia passa al Südtirol in Serie B in prestito secco, mentre Luca Clemenza viene ceduto alla Virtus Entella. Si accasa in bianconero anche il promettente Kenan Yildiz, classe 2005, svincolato dal Bayern Monaco. 

Probabilmente possiamo attenderci qualche altro “botto” di mercato per quel che concerne la Juve, che ha in mente di migliorare ancora il proprio team per regalare a Max Allegri una “macchina” in grado di poter viaggiare al meglio sui tre obiettivi stagionali. Guai però a parlare di “triplete” o Champions in casa Juventus, quel che è certo che considerando il mercato, le aspettative per la nuova stagione non possono che essere alle stelle!

Leggi anche FANTA SOCIAL AR7: LA TERZA EDIZIONE

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.