FOCUS

Rinascono i fondali dell’Isola del Giglio

Nell’anno del decimo anniversario della Costa Concordia i fondali dell’Isola del Giglio tornano in vita. 

Come riportato in un servizio realizzato lo scorso 8 gennaio dal Tg1, entro il 2024 verranno piantati nuovi alberi così da riportare la flora nel mare toscano. “L’ambiente è dono di Dio. Ogni maltrattamento verso qualsiasi creatura è contrario alla dignità umana”, spiega il papa nel secondo capitolo dell’enciclica Laudato si sulla casa comune pubblicata nel 2018. 

Subito dopo la tragedia, sui fondali vennero installati dei diapositive in acciaio per agevolare i lavori di rimozione della grande imbarcazione. 

Oggi, di quel giorno, restano le ferite aperte nelle famiglie delle trentadue persone decedute al naufragio. 

Studente di giornalismo, relazioni pubbliche e digital media presso l'Università LUMSA di Roma. Cresciuto a latte, biscotti e gol e appassionato di scrittura e musica. A 16 anni ho iniziato a scrivere per il quotidiano online Solofoggia e mi sono occupato delle notizie riguardanti il Foggia Calcio e le squadre locali. Ho collaborato con MondoPrimavera, testata giornalistica sul calcio giovanile e con il portale SanGiovanniRotondoFree, dove ho avuto il piacere di poter intervistare diversi personaggi del mondo dello spettacolo. Ho realizzato diversi approfondimenti per JuPassion, community social dedicata alla Juventus. Il 22 dicembre 2021 ho fondato il blog "La Rivista Solidale". Da settembre di quest'anno sono tornato nella redazione di Solofoggia. Da circa un anno sono responsabile dell'ufficio stampa della comunità Laudato Sì di San Giovanni Rotondo.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *