• IL PROF RACCONTA

    L’abbraccio tra due fratelli “nemici”

    Il rimbombo dei cannoni, spesso posizionati con immensi sforzi, sulle cime innevate dell’arco alpino,  fu il tragico sottofondo dei combattimenti della Prima Guerra Mondiale. Le tracce degli incessanti bombardamenti sono visibili ancora oggi sui versanti, che a distanza di lungo tempo,  sono ancora costellati di crateri delle più diverse dimensioni. Una di queste montagne è il Monte Valbella, tragico teatro delle più accese battaglie di artiglieria campale della Grande Guerra, in cui gli italiani, i francesi e dei volontari cecoslovacchi contendevano il Monte ed i vicini Col del Rosso e Col D’Echele agli austroungarici. Quei combattimenti, passati alla storia come “Battaglie dei Tre Monti”, assicurarono agli italiani alcune vittorie e…

    Commenti disabilitati su L’abbraccio tra due fratelli “nemici”